Educazione terapeutica per la dermatite atopica

Famiglie e adulti consapevoli e informati

Ultimo dell'anno: consigli per l'uso


Ormai ci siamo  …… il consueto rito per il festeggiamento del 31 dicembre è dietro l’angolo. Gli italiani e tutto il mondo si stanno preparando per questo evento e via con: vestiti particolari, cenoni, fuochi d’artificio ……

Ma come festeggeranno l’arrivo del 2019 le persone con dermatite atopica? 

Ricordiamo che in Italia il 10-20% dei bambini e il 2-5% degli adulti soffrono a causa dell’eczema atopico. Nei casi di dermatite atopica dell’adulto moderata-grave la malattia è accompagnata dai seguenti sintomi fisici e psicologici:

  • Prurito tutti i giorni (85%)
  • Prurito per almeno 12 ore al giorno (62,9%)
  • Prurito grave insopportabile (60,5%)
  • Disturbi del sonno tutte le notti (36,1%)
  • Ansia/depressione (50,8%)

La dermatite atopica è una patologia infiammatoria della cute con andamento discontinuo e con particolari riacutizzazioni soprattutto nel periodo invernale. Il freddo rappresenta un fattore che favorisce la secchezza della cute, come del resto l’accensione dei termosifoni che, a causa degli sbalzi di temperatura o per l’eccessivo calore provocano un aumento della sudorazione e quindi un’ulteriore dispersione di liquidi. E’ proprio durante il periodo invernale che i pazienti affetti da dermatite atopica sono alle prese con le necessarie precauzioni al fine di minimizzare il peggioramento delle condizioni della loro cute ipersensibile ed iper-reattiva.

Ecco quindi alcuni consigli per festeggiare al meglio l’ultimo dell’anno:

Lavaggi

Sia che si preferisca un bagno in doccia o nella vasca è importante che la temperatura dell’acqua non sia troppo calda, che il lavaggio abbia una durata breve e l’asciugatura della cute possa essere effettuata con un panno morbido. Se per l’occasione si pensa di utilizzare oli o creme profumati sarebbe preferibile evitare, in quanto la pelle atopica mal tollera profumi e conservanti in aggiunta alle creme.

Abbigliamento

Con il freddo aumenta la frequenza dell’utilizzo degli indumenti di lana, ma questo materiale non è molto gradito alla pelle atopica. Si suggerisce pertanto di indossare un indumento di cotone o seta a protezione della cute.  Per quello che riguarda collant e calzini indichiamo preferibilmente indumenti di seta e cotone. E’ inoltre importante evitare abiti con particolari cuciture ed etichette che potrebbero provocare prurito.

Alimentazione

Il cenone rappresenta una dura prova per chi è affetto da dermatite atopica. Non sempre, ma spesso alcuni alimenti possono peggiorare la condizione della cute o la frequenza del sintomo del prurito.  Nel caso non siano presenti allergie alimentari accertate dalla diagnosi di un medico allergologo/nutrizionista si consiglia comunque di limitare l’uso di alcuni cibi chiaramente stimolatori dell’istamina (una molecola che favorisce il processo infiammatorio) ad esempio: 

fragole, pomodori, melanzane, latticini e formaggi fermentati, insaccati, uova, cereali contenenti glutine, crostacei, alcune spezie, frutta secca con guscio (noci, nocciole, arachidi e mandorle), cibi in scatola con conservanti.

Una particolare attenzione ai piccoli atopici: 

E’ opportuno avvisare chi cucina gli alimenti, qualora i bambini siano allergici a qualche specifico ingrediente.  E’ importante inoltre per i bambini non sentirsi diversi o esclusi a causa della loro malattia della pelle, quindi può essere utile Informare e spiegare la malattia ai bambini e agli adulti al fine di evitare spiacevoli inconvenienti. 

 

Con questo articolo di fine anno dedichiamo un particolare augurio a tutti coloro che soffrono di eczema atopico, ai professionisti e ai familiari che se ne prendono cura ed ai ricercatori impegnati sul tema.

Buon 2019!

 

Bibliografia

Gelmetti C. et al. Dermatite Atopica 2016-2017. SIDeMaST.

Simpson E. et al. J Am Acad Dematol. 2016;74:491-8.

Contatti

Via Galliera, 87 Bologna
Corso Cavour, 155 Cesena

Telefono: 392 7132350

Email: info@aiazzirosalba.it

Richiesta informazioni
Nome:
Email:
Messaggio:
Desidero iscrivermi alla newsletter
×
Trattamento dei dati personali


La informiamo che i Suoi dati non verranno in nessun caso diffusi in rete o ceduti a terzi, fatti salvi eventuali obblighi di legge e necessità tecniche legate all’erogazione del servizio.
Il titolare del trattamento è il legale rappresentante di Tedaldi srl, sig. Tedaldi Roberta. Il trattamento sarà realizzato con l’ausilio di strumenti informatici da parte del Titolare e degli operatori da questo incaricati.
Il trattamento è finalizzato all’erogazione dei servizi richiesti, all'elaborazione di statistiche sull’uso dei servizi stessi e all'invio di informazioni promozionali (ove questo sia stato specificamente autorizzato), sia in formato digitale che cartaceo.
Per quanto concerne i dati che siamo obbligati a conoscere, al fine di adempiere agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria, ovvero da disposizioni impartite da Autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo, il loro mancato conferimento da parte dell’aderente comporterà l’impossibilità di instaurare o proseguire il rapporto, nei limiti in cui tali dati sono necessari all’esecuzione dello stesso. Per quanto riguarda i dati che non siamo obbligati a conoscere, il loro mancato ottenimento sarà da noi valutato di volta in volta, e determinerà le conseguenti decisioni rapportate all’importanza per noi dei dati richiesti e da Voi non conferitici.
In qualsiasi momento sarà possibile richiedere gratuitamente la verifica, la cancellazione, la modifica dei propri dati, o ricevere l’elenco degli incaricati del trattamento, scrivendo una mail a info@tedaldi.it, oppure indirizzando una comunicazione scritta a: Tedaldi srl - Strada Del Mezzo, 29 | San Colombano | 47014 Meldola | FC | Italy.
Oltre a uniformarci a tutti gli obblighi previsti dal D.lgs. 196/2003, garantiamo inoltre la massima attenzione alla protezione dei dati da accessi fraudolenti ed alla cancellazione immediata dalle nostre liste a seguito di una Sua richiesta in tal senso.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…